AMOR CH’A NULLO AMATO….

Dante_Gabriel_Rossetti_-_Paolo_and_Francesca_da_Rimini_(1855).jpg

Vivere per amare

…. Amor ch’a nullo amato amar perdona…

Riflessione:

Sappiamo tutti , o presumiamo, quello che Dante ha voluto significare (chi è amato non può/non riesce a fare a meno di ricambiare), ma in quel mondo, ove si muoveva il poeta, la frase aveva una valenza intima, pudica, avulsa dalla passione in sé, in quanto il soggetto amato pur impossibilitato a sfuggire , poteva contraccambiare il sentimento puro, ma poteva anche mantenere il segreto, per fuga dai piaceri effimeri del mondo, o più semplicemente per  timor di Dio o della vendetta di altri.  Paolo e Francesca, non andarono per il sottile e pagarono con la vita prima e con l’inferno poi per l’eternità.

Oggi come possiamo ancora animarci nel leggere queste poche parole? Sicuramente è cambiato il modo di vivere, il modo di concepire il sentimento e la reciprocità, così come la sua visione morale, ma l’essenza, cioè l’amore, no…

View original post 418 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...