Canzone Napoletana…

Ci pervengono richieste di dare spazio alla musica e alla canzone napoletana. Abbiamo cercato in passato di trattare argomenti riguardanti la cultura napoletana, un immenso patrimonio in cui è difficile orientarsi per le modeste ambizioni di questo blog. Ma tentiamo con pillole da somministrate di tanto in tanto. Facciamo comunque un appello ai nostri lettori…

Il mio papà faceva il calzolaio – di Giuliana Annunziata

Oggi proponiamo una storia insolita: è il ricordo e il ritratto del papà Giuliana, piccolo artigiano del sud, di mestiere calzolaio. Un lavoro che non dà tanto guadagno, ma competenza, precisione, passione. da questo racconto traspare anche la figura di uomo onesto e gentiluomo, in grado di trasmettere nei figli e in tutti coloro che…

Alfabetario dei luoghi Massimo Gerardo Carrese

  Visitare luoghi con le lettere dell’alfabeto «I luoghi offrono possibilità. Possiamo essere in un luogo con il corpo e con la mente insieme. Fisica-mente. Condizione probabile eppure molto rara. Poiché la mente è più sfuggente ed equivoca del corpo, spesso siamo con il fisico in un posto ma con la mente altrove[1].» Mi ha…

L’arte poliedrica di Marta Ignerska

      Straordinaria artista polacca, Marta Ignerska, emerge con prepotenza nel mondo dell’arte per le proposte che il suo talento offre ad una platea estremamente variegata, spaziando dalle illustrazioni e dai disegni per bambini, all’arte grafica in cui mostra il meglio di sè. Visibilmente ispirata da inconsce ispirazioni di teorie di prima generazione psicoanalitica,…

Fantasie di Larissa Ciagan

Larissa, proveniente dall’Ucraina, scopre a Katowice il suo talento artistico e ci invita a proporre una serie delle sue opere. Complimenti e grazie, Larissa!       Приветствую, теперь немножко расскажу о себе.     Родилась в 1966 году на Украине, закончила высший педагогический институт в Киеве по специальности “Учитель трудового обучения и общетехнических дисциплин”, несколько лет работала в…

Rossella Flagiello Al di là dell’immaginazione/Poza wyobraźnią

Ecco un caso in cui l’immaginazione sembra non avere confini e che mostra la divina essenza della creatività. Creare delle meraviglie utilizzando qualsiasi cosa che nella normalità si trascurerebbe, cose che quotidianamente scartiamo, buttiamo via soltanto perché la cosiddetta civiltà ha condannato la società in cui viviamo a sbarazzarsi di quello che viene considerato superfluo….