AMOR CH’A NULLO AMATO….

Originally posted on Vivere per amare:
…. Amor ch’a nullo amato amar perdona… Riflessione: Sappiamo tutti , o presumiamo, quello che Dante ha voluto significare (chi è amato non può/non riesce a fare a meno di ricambiare), ma in quel mondo, ove si muoveva il poeta, la frase aveva una valenza intima, pudica, avulsa dalla…

Scilla e Cariddi.

Ecco come i greci vedevano le coste di Sicilia e Calabria Sin dai tempi più remoti, lo stretto di Messina è  sempre stato un luogo ricco di suggestione e di fascino che ha contribuito significativamente a creare i tanti miti ad esso connesso. La navigazione dello Stretto, infatti, ebbe nell’antichità una bruttissima fama e  realmente presenta notevoli difficoltà,…

Jerzy Pilch: “La dolce distanza dalla vanità del mondo”/ ” Rozkoszny dystans do marności świata” – Jadwiga Sebesta.

Per la letteratura contemporanea polacca, siamo lieti di ricevere un commento prezioso da Jadwiga Sebesta, valente bibliotecaria della Università della Slesia a Katowice, riguardante lo scrittore Jerzy Pilch.   Jerzy Pilch (ur. 1952) to pisarz, którego prozatorski świat  określa protestancki realizm, osobisty, wysmakowany czarny humor, zarazem poetycko- nostalgiczna nuta pełna czułego dystansu do świata. Powieści…

Maestro Claudio Luongo, la vita tra scena e musica.

  Sono felice di dare un po’ di spazio (non abbastanza in verità) alla figura artistica del Maestro Claudio Luongo, personaggio di spicco del nostro mondo musicale, non soltanto per la sua proposta “eclettica” – a suo dire – di esprimere la musica, ma anche per ciò che rende ogni sua performance uno spettacolo gradevole all’udito, agli…

Qual è il “vero” sardo? – di Adriano Bomboi

Qual è il “vero” sardo? Logudorese, campidanese o altro? Dialetti o lingue? Si tratta di uno dei quesiti più comuni posti dai sardi di fronte al dilemma espresso dalla propria lingua madre. Cerchiamo di fare chiarezza. Tra le domande più diffuse fra i sardi, paradossalmente, ne esiste una in particolare che porta a galla la…

Nazywa się Iwona Kazun,polska artystka u podnóża Wezuwiusza/Si chiama Iwona Kazun l’artista polacca alle pendici del Vesuvio.

Abbiamo il piacere di presentare l’artista polacca Iwona Kazun che vive in una cittadina tra Napoli e Pompei. Le sue riflessioni esistenziali e il percorso artistico sono due linee talvolta parallele e separate; altre volte intrecciate da espressioni artistiche che scavano nei sensi o che si aggrappano a momenti mistici. Presentiamo qui la biografia con…